The largest 3D printer in the world using stone material:

Blog

Published on 6/24/2016

Iuav e Desamanera protagonisti nell’Heritage

Iuav e Desamanera protagonisti nell’Heritage

Il 23 giugno 2016 è stato presentato allo Iuav di Venezia il primo Master relativo all’Heritage. Il prossimo ottobre, poi, Iuav e Desamanera inizieranno un cammino di partnership strategica al fine di tracciare un nuovo percorso utile per l’industria e la ricerca attraverso la realizzazione del master di secondo livello: “MI-Heritage: Master in Sistemi interattivi e digitali per la restituzione e tutela del patrimonio culturale”.

L’amore per l’arte e per la cultura in genere ha spinto Desamanera ad offrire il proprio contributo alla continua ricerca, cui MuseiIstituzioni pubbliche e private  stanno dedicandosi negli ultimi anni. Gli obiettivi sono una maggiore accessibilità e fruizione delle opere d’arte e un rapporto sempre più diretto con i visitatori. 

La rivoluzione tecnologica introdotta dalla Manifattura Additiva, meglio conosciuta come stampa 3D, potrebbe rappresentare, anche per l’intero ambito dei Beni Culturali, l’opportunità di entrare in una nuova stagione produttiva/creativa.

Con l’avvento dei sistemi digitali l’ambito della tutela e conservazione dei Beni Culturali ha subito una radicale trasformazione del proprio impianto metodologico e operativo. Nuove tecnologie di supporto consentono lavori di analisi, rilievi e costruzione di modelli di studio sempre più raffinati e complessi. Essi risultano particolarmente utili in tutti i processi di conservazione: dall'analisi e monitoraggio non distruttivo del degrado, alle tecniche più avanzate di ottimizzazione degli interventi e, infine, alla divulgazione in rete ed alla musealizzazione virtuale del patrimonio culturale.

Le due realtà, il mondo accademico e quello imprenditoriale, si uniranno in maniera sinergica per interscambiare e fondere le rispettive conoscenze, il rispettivo contributo specifico. Verranno, infatti, fornite le conoscenze necessarie alla realizzazione delle eventuali parti mancanti del manufatto sia digitalmente sia analogicamente attraverso le tecnologie di stampa 3D.

Lo scambio proficuo tra due “famiglie operative” dotate di caratteristiche complementari e sinergiche contribuirà indubbiamente alla salvaguardia dei Beni Culturali: teoria, tecnologia, innovazione apporteranno senz’altro apprezzabili benefici nella loro fruizione.

You are the reader number 3,652.

Comments

comments powered by Disqus
Previous article

Previous article

An invite for Desamanera to the World Stone Congress in Xiamen

Next article

The LiquidMarble™ the real star at the 3dprinting to Milan

Next article

Become protagonist of innovation

Unleash your creativity and discover all the services that Desamanera can offer to improve your work.